Una buona notizia (a metà)

novembre 15, 2012 No Comments
By

L’avevano promesso e lo hanno fatto: gli eletti del Movimento 5 Stelle in Sicilia hanno rifiutato il rimborso spese elettorali e lo hanno ridato allo Stato. Non c’è che dire, la mossa è eccezionale e se non fosse per l’ostracismo (stile Europa dell’800 contro gli anarchici) dei media dovrebbe riempire le prime pagine di tutti i giornali. Cosa che non è avvenuta ovviamente, anzi molti giornali si sono pure permessi di criticare o fare gli spiritosi (ah già, la stampa libera italiana minacciata dalle leggi sulla diffamazione che si becca decine di milioni dallo Stato ogni anno).

Lasciando perdere Grillo e il suo programma, con cui i libertari hanno poco in comune, però c’è da dire che il rifiuto e la conseguente riconsegna dei soldi allo Stato è stata una mossa tanto efficace meditaticamente e simbolicamente quanto miope. Infatti quei soldi torneranno a disposizione dello Stato, o meglio all’Assemblea Regionale Siciliana, e verranno di nuovo riutilizzati per i rimborsi elettorali oppure deviati su altri fondi a disposizione di quei malefici (non voglio usare altri termini più volgari) politici contro cui l’M5S combatte. Quindi in un certo senso sono stati gettati nelle mani del nemico!

Semmai un giorno un gruppo o un partito politico libertario dovesse partecipare e vincere alle elezioni io invece proporrei di fare come fece il vichingo Ragnar Danneskjöld ne La Rivolta di Atlante: restituire i soldi rubati dallo stato ai loro legittimi proprietari, i cittadini. Non una ripartizione di fondi pubblici in modo eguale a tutti i cittadini ma in base ovviamente alle tasse pagate dai singoli individui.

Io vedo un futuro partito libertario nelle vesti del pirata vichingo Ragnar: salire al potere per ridare tutti i soldi pagati dalle tasse ai legittimi proprietari con una lettera di scuse annessa.

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.