Un 2013 ricco di sorprese

febbraio 25, 2013 10 Comments
By

tumblr_mifx45N8aa1r21k4vo1_500Qualsiasi formazione vincerà alle elezioni, qualsiasi Primo Ministro salirà al governo, qualsiasi governo avrà l’autorizzazione dalle elezioni per comandarci, per noi libertari sarà comunque una sconfitta dell’individuo schiacciato dalla collettività. Come dice l’immagine qui affianco siamo già contro “la prossima guerra, il prossimo emendamento, la prossima tassa, il prossimo stimolo, la prossima violazione dei nostri diritti, il prossimo Primo Ministro” (adattato alle elezioni italiane).

Ciò non toglie che non si profili un anno straordinario e interessantissimo per il dibattito politico italiano. Una vera e propria rivoluzione, un rimescolamento degli equilibri che non si vedeva dal 94. Se i sondaggi ci dicono la verità, ovvero che un movimento – non un partito – nato dalle ceneri di nessuna forza politica precedente e con nessuna esperienza istituzionale possa arrivare a percentuali inimmaginabili fino all’anno scorso. M5S potrebbe sfiorare il 20% alla Camera e questa è già una notizia straordinaria. E molti partiti che pensavano di avere la tavola imbandita verranno ridotti a semplici spettatori.

Altro discorso è come giudicare questo movimento soprattutto dal nostro punto di vista libertario. M5S è di difficile collocazione nel panorama politico italiano e non brilla per coerenza. Ma perché, esiste un partito oggi in Italia che abbia una sua coerenza ideologica interna? I programmi, se ci sono, sono copia-incolla di varie ideologie da guerra fredda e il cui unico scopo è accapparare voti da vari strati sociali per poi fare i propri porci comodi una volta al potere. Per quanto riguarda l’M5S è lo stesso: Grillo dice un giorno una cosa condivisibile dal nostro punto di vista, il giorno dopo l’esatto contrario. Credo che per un libertario analizzare il programma del M5S sia come analizzare quello di Berlusconi, ovvero una perdita di tempo.

Il bello dell’M5S è sicuramente questa rabbia, questa forza contro gli attuali partiti al potere, la casta come la chiamiamo oggi, e tutto quello che gira intorno per supportarli come i giornali e le TV. Ma il problema è che mentre un politico come Berlusconi utilizza lo Stato per i propri comodi, un grillino ha come obiettivo il cambiamento del comportamento dei propri concittadini. La differenza che passa è tra stato ladro a stato ladro e etico.

Un altro problema del movimento di Grillo a mio parere è che una volta in parlamento questi 30enni senza esperienza e politicamente ingenui verranno immediatamente comprati da PD e PdL. Per Berlusconi sarà come andare al mercato rionale del pesce insomma. Ci sarà da divertirsi. Ed è proprio questo il punto cruciale: come libertario avrò la straordinaria possibilità di vedere questo teatrino politico dall’esterno e come uomo di scienza analizzerò l’etologia di questa varietà umana con gusto.

Cambierà qualcosa? Forse sì, forse no. La Grande Coalizione è nell’aria, tra Bersani, Monti, Vendola, Casini e la Merkel. Più Vaticano e USA a metterci lo zampino. Fin qui niente di nuovo. Ma come si comporterà quella vecchia faina di Berlusconi? Sappiamo bene che Berlusconi dà il meglio – o il peggio diepnde dai punti di vista- di sé quando si trova all’angolo. Insomma ne vedremo delle belle.

Su una cosa però sono sicuro: chiunque salirà al potere i nostri diritti verranno calpestati, il nostro portafoglio tenuto aperto e prosciugato e l’Italia si avvierà ad un lento declino. Libertari, prendete bibita e popcorn e rilassatevi: ci sarà da divertirsi.

Tags: , , , ,

10 Comments » 10 Responses to Un 2013 ricco di sorprese

  1. Procellaria on febbraio 25, 2013 at 18:32

    da come stanno andando le cose, il divertimento va al di là delle aspettative.

  2. Fabristol on febbraio 25, 2013 at 18:57

    Infatti!!

  3. astrolabio on febbraio 25, 2013 at 19:28

    abbiamo vinto!

  4. Violator on febbraio 25, 2013 at 22:37

    Gran divertimento questa sera!

  5. Fabristol on febbraio 26, 2013 at 00:18

    Qui non riescono a governare manco per un mese, è l’apocalisse democratica. Altro che Cthulhu. Faranno in tempo solo a fare una cosa: una legge elettorale ancora peggiore per evitare che Grillo diventi primo ministro alle prossime elezioni.

  6. Procellaria on febbraio 26, 2013 at 00:58

    Faccio una previsione, il nuovo primo ministro sarà Anna Maria Cancellieri e rimarrà in carica poco più di un anno, quando si andrà a elezioni con una nuova legge elettorale.

  7. Procellaria on febbraio 26, 2013 at 03:09

    da un commento a un articolo del Guardian sulle elezioni italiane:
    “No Pope. No Government. No police chief. England, who is Punk now?”

  8. violator on febbraio 26, 2013 at 08:14

    Diciamo che libero e il giornale oggi non li compro proprio. Ad ogni modo, oltre ogni aspettativa questi risultati. Senato senza maggioranza. Il fallimento della classe dirigente incapace di darsi una legge elettorale decente. Sono divertito, stupito, ottimista che il declino dello si avvicina lentamente. Per la cronaca mi sono gustato un ottima 4stagioni e una moretti!

  9. Pippo on febbraio 26, 2013 at 09:50

    Molto male per Fare (ma onestamente dubitavo riuscissero ad arrivare oltre il 2%), molto bene per il resto.
    Il mio pronostico è: primo tentativo di formazione del governo per Bersani e dopo inevitabile bocciatura al senato, accordo con il pdl che ottiene la presidenza del senato e un presidente del consiglio differente da monti o bersani (ad oggi non ho la più pallida idea di chi potrebbe essere).
    La sconfitta è tutta del PD. Se avessero candidato Renzi, Grillo e il PDL avrebbero preso la metà dei voti: meglio così, noi preferiamo l’anarchia 🙂

  10. Violator on febbraio 26, 2013 at 12:50

    Provo ad interpretare dati e dare due conclusioni:
    1) senza FiD 1%, il Centro Destra avrebbe maggioranza assoluta alla Camera;
    2) se avessero candidato Renzi, non c’era partita.

    Sono mooolto soddisfatto nel vedere che il sistema va in paralisi, ed il mio pronostico è:
    Accordo PD+PDL, incarico a Mister X (Monti?) per un governo di pura transizione che dovrà:
    – eleggere presidente della repubblica;
    – varare nuova legge elettorale;
    – metter mano ai conti pubblici con manovra correttiva.
    Si torna al Voto per Ottobre e forse Renzi sarà in campo, ma il problema è capire “come” andrà in campo. Con appoggio del Cavaliere? Perchè non escludo Scissione del PD.

    Ad ogni modo, se non erro, a maggio la Capitale dovrà eleggere un nuovo Sindaco…………………………………………..
    Un sindaco a 5 Stelle?

    Per Noi Libertari, questi sono giorni di festa!

    PS Quanto darei per un commento del Prof. Hoppe….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.