Lo Stato sono loro, versione scandalo NSA

E’ ormai da qualche tempo che sappiamo che gli USA stanno spiando l’intero globo terracqueo, scandagliando web, telefonate, messaggi, qualsiasi informazione. Sappiamo che i porci dell’NSA ci spiano dalla mattina alla sera e i governi di tutto il mondo alleati degli USA ci hanno rassicurato dicendo che è per la nostra sicurezza. Il mantra ripetuto fin da quando esiste il padrone e lo schiavo: tu produci per me e io ti proteggo dalle bestie della foresta e dai barbari invasori. Tutto a posto quindi fintanto che l’NSA spiava i comuni cittadini. Tutto cambia invece quando ad essere spiati sono i padroni, ovvero “quelli che lo stato sono loro”. La Merkel si è giustamente arrabbiata di essere stata spiata ma non ha mosso un dito quando eran i suoi cittadini ad essere stati spiati. Anzi sicuramente i servizi segreti tedeschi hanno collaborato attivamente con quelli americani in passato, per la nostra sicurezza ovviamente. Tutto questo mi ha fatto tornare alla mente quando Rothbard faceva notare che le guerre da sempre sono state combattute per gli interessi dei potenti di turno e non per i popoli che le hanno combattute. Non si arriverà alla guerra ovviamente (!) ma qualsiasi decisione verrà presa in futuro sul caso NSA sarà per difendere la casta che controlla lo Stato. Perché per quanto ne pensino gli hippies della domenica lo Stato è un’entità privata ed è controllata da poche persone e di pubblico esiste solo il vostro portafogli.

3 comments for “Lo Stato sono loro, versione scandalo NSA

  1. Michele
    ottobre 28, 2013 at 09:05

    A proposito di questo, avete qualche informazione relativa all’iscrizione della SEC di documenti relativi alla Reppublica Italiana?

    http://www.sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&CIK=0000052782

    Bufala o realta?

  2. novembre 14, 2013 at 21:00

    Non credo che la Merkel se la sia presa perché è spiata. Credo piuttosto che se la sia presa perché si è saputo in giro. L’ho scritto qui (http://pulgarias.wordpress.com/2013/10/26/ma-alfredo/) e qualche giorno dopo l’ha scritto anche Gary North (http://pulgarias.wordpress.com/2013/11/04/704/). Dunque siamo in due a dirlo. E in due continenti diversi.

    Enrico
    ——————————————
    http://pulgarias.wordpress.com

  3. Fabristol
    novembre 14, 2013 at 22:34

    Non ci posso credere! un altro libertario sardo. Ma quanti siamo? 😉 Dovremmo fare un censimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *