Incredibile ma vero da oggi usare Torrent per scaricare musica sarà legale

giugno 23, 2014 3 Comments
By

Bateman_Piracy_Not_Theft-1836895820Con il nuovo decreto sull’equo compenso agli autori firmato da Dario Franceschini da oggi sarà legale utilizzare i siti di condivisione di file come Torrent per scaricare musica o film. E perfino copiare album e film su supporti digitali. Una rivoluzione epocale per l’industria della musica e cinematografica. Infatti con il decreto sull’equo compenso tutti i dispositivi digitali che possono essere utilizzati per copiare o riprodurre musica o quant’altro che possiede il diritto d’autore verranno tassati di modo tale che gli autori ricevano un equo compenso. La nuova tassa servirà a finanziare gli autori della SIAE anche nel momento in cui i consumatori decidano di non comprare le loro opere, indiscriminatamente quindi dalle loro vendite. Socialismo in salsa SIAE insomma. Poiché non siamo digiuni di logica qui a Libertarianation, questo significa che i consumatori, avendo già pagato gli autori iscritti alla SIAE con lo strumento che stanno utilizzando per copiare o scaricare musica, non potranno essere accusati di pirateria digitale. Di conseguenza la copia di prodotti di autori non può essere criminalizzata. Infatti alla base delle leggi sulla pirateria vi è un’unica motivazione: il mancato compenso degli autori dell’opera. Questo, con buona pace degli autori e del presidente della SIAE Gino Paoli risolve tutto. Anzi poiché gli autori vengono pagati non in base alle vendite delle opere ma semplicemente per il fatto di essere iscritti alla SIAE, una sorta di reddito di corporazione, spingerà tutti gli utenti, anche quelli che non hanno mai fatto copie illegali, a copiare il più possibile: tanto, diranno i consumatori, abbiamo già pagato.

Al di là di tutto, nonostante la logica sia dalla nostra parte, sarà veramente difficile trovare un giudice che possa assolvere gli accusati di pirateria adducendo questo conflitto tra due proveddimenti statali. Ma, come si dice, la speranza è l’ultima a morire.

Tags: , ,

3 Comments » 3 Responses to Incredibile ma vero da oggi usare Torrent per scaricare musica sarà legale

  1. gigio on giugno 23, 2014 at 07:29

    Quindi a me, per il solo fatto di essere iscritto all’ Albo degli Agenti di commercio, quanto spetta?

  2. CARLO BUTTI on giugno 23, 2014 at 11:03

    La SIAE è un altro carrozzone burocratico-corporativo, non si capisce bene se pubblico o privato, che andrebbe fatto saltare per aria. Vedo che tra gli incensatori del provvedimento ministeriale c’è anche l’ineffabile Ennio Morricone, il musicista che nelle stagioni balneari porta in giro le sue zuccherose colonne sonore per far cassetta presso un pubblico di buona bocca, e nelle sale da concerto “serie” propone brani d’avanguardia indigeribili (tempo fa ebbi il piacerne di fischiarne uno a pieni polmoni, con indicibile soddisfazione). Alla larga!

  3. Enrico Sanna on giugno 24, 2014 at 08:27

    Quando fanno così significa che sono alla disperazione.

    Che la siae sia pubblica o privata non è importante. In uno stato fascista, la distinzione tra pubblico e privato è una questione formale. Come diceva Mussolini (che governava un regime molto più liberale di quello di oggi), “Tutto nello stato, niente fuori dallo stato, niente contro lo stato”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.