Cultura

Perché non dico mai di essere un libertario

maggio 22, 2017
By

Ogni tanto nella vita virtuale di internet incontri qualcuno le cui parole o ragionamenti ti sembrano familiari. Come se la sua mente e la tua entrino in sincronizzazione, sulle stesse lunghezze d’onde. Quando accade sai di essere di fronte ad un libertario. E su internet non ci vuole molto a farlo ammettere. Su internet siamo tutti anonimi e portiamo la maschera. Ma nella vita reale? Nella vita reale penso di essermi trovato di fronte ad un paio di libertari,...

Read more »

7 Comments

Il trionfo del supermercato, l’apice della civiltà umana

aprile 21, 2017
By

Pensate ad un oggetto familiare come la matita. Semplice, economico e onnipresente. Descritto così potreste pensare che sia facilissimo riprodurlo. Ma una sola persona riuscirebbe mai a costruire una matita dal nulla? Probabilmente no, neppure nel 2017. I suoi componenti provengono da ogni angolo del pianeta, Le tecniche per lavorarli sono così complesse che richiederebbe decenni ad una persona per poter anche solo abbozzare le materie prime. Il video che vedete qui in alto “I, pencil” è sicuramente la...

Read more »

3 Comments

Libertarismo e l’ananas sulla pizza

febbraio 28, 2017
By

La settimana scorsa il web italiano è andato in tilt per la notizia in cui il presidente dell’Islanda avrebbe affermato che, se avesse potuto, avrebbe vietato la pizza con l’ananas per legge. Grandi applausi, gente che proponeva una legge in Italia, tentativi di petizione ecc. Ho letto di tutto, perfino giornalisti (non commentatori, proprio giornalisti) che parlavano della pizza con l’ananas come di nazi-culinaria e stupro gastronomico. Ora, voi vi chiederete cosa avrà a che fare questa notizia con...

Read more »

2 Comments

Burn the flag, burn it!

novembre 30, 2016
By

“I pledge allegiance, to the flag, of the United States of America. And to the republic, for which it stands, one nation under God. Indivisible, with liberty and justice for all.” Ogni mattina milioni di persone in USA sono obbligate a pregare di fronte ad un oggetto, e a promettere fedeltà all’istituzione che direttamente rappresenta. Non parliamo di un crocefisso o della Pietra Nera della Mecca. Parliamo di milioni di studenti che a scuola si devono alzare in piedi...

Read more »

5 Comments

I due errori della Rojava

agosto 27, 2016
By

Abbiamo visto come la Rojava rappresenti quanto di piú vicino abbiamo dell’idea di un territorio astatale ad oggi. Sfortunatamente la Rojava avrá vita breve e possiamo dire che la sua fine era giá stata scritta mesi fa quando sono state prese due decisioni importanti: aver accettato un’alleanza strategica con uno stato, gli USA; e aver ceduto al nazionalismo curdo. La prima decisione non era per niente scontata e all’interno della comunitá rojaviana c’era chi privilegiava un’alleanza con i russi,...

Read more »

Olimpiadi, affare di Stato

agosto 19, 2016
By

Come se non bastasse dover sorbirci settimane di patriottismo cretino e partigianeria da bambini dell’asilo dobbiamo aggiungere i soldi che escono dai nostri portafogli per dare da mangiare a pochi privilegiati. Parliamo dei Giochi Olimpici, dei loro costi e dell’anomalia tutta italiana. Pare che a parte pochi paesi tipo la Corea del Nord l’Italia sia uno dei pochi ad associare la quasi totalità dei propri atleti alle forze armate. A Londra erano ben il 63% del totale. L’89% delle...

Read more »

3 Comments

Lives matter and gun ownership too

luglio 13, 2016
By

Arrivo un po’ in ritardo dopo la sparatoria di Dallas (oramai notizie e discussioni svaniscono in 24 ore e io sarei un pessimo giornalista a parlarne dopo 5 giorni) quindi non mi aspetto una grande discussione qui sul blog. Ma comunque volevo dire la mia e far notare un paio di cose. La prima è che molte delle stesse persone che il giorno prima chiedevano di bandire le armi da fuoco, dopo l’episodio di Dallas si sono magicamente tramutate...

Read more »

24 Comments

An appeal to my fellow libertarians on Brexit

luglio 1, 2016
By

One day I woke up and I’ve suddenly realised that the two most precious freedoms that I’ve acquired in my lifetime, namely the freedom of movement within Europe and the freedom to trade anywhere in Europe, where gone with a stroke of a pen, quite literally on a ballot paper. As a European immigrant in UK in the following days (but even in the previous months of the referendum campaign to be fair), I found myself at the centre...

Read more »

5 Comments

Ballots or bullets

giugno 27, 2016
By

Non sarò un Mises né un Rothbard ma credo di avere una buona idea di cosa sia il libertarismo e di cosa ci dicano a riguardo quei grandi nomi del libertarismo, tanto da essere rimasto allibito dalle cose che ho sentito dire in giro nel piccolo mondo libertario in questi giorni di post-Brexit. Andiamo con ordine di orrore (dal meno peggio all’orrore puro): “Una batosta ai tecnocrati e ai banchieri dell’UE!” “E’ la democrazia.”; “E’ il volere del popolo!” Queste...

Read more »

25 Comments

Brexit vista da un libertario e residente in UK

giugno 12, 2016
By

  Leggo da più parti nel piccolo mondo libertario che molti supportano l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea palesando un mondo migliore. Credo di avere le carte in regola per dire la mia opinione sulla Brexit: infatti sono un libertario e vivo nel Regno da più di dieci anni e questo è quello che ho da dire. La mia opinione sulla Brexit è che, se potessi, voterei no al referendum. Non posso perché’ non sono suddito della Regina anche...

Read more »

19 Comments

Bruciare la ricchezza

maggio 5, 2016
By

Quanto si può essere ignoranti in economia? Da oggi in poi abbiamo un metro di paragone. Al top ora possiamo mettere il presidente del Kenia, Uhuru Kenyatta, il quale sabato ha acceso la pira alimentata da avorio piu’ grande della storia. Cento tonnellate di avorio, 172 milioni di dollari andati in fumo. Secondo il Kenia questa è la risposta al bracconaggio illegale di elefanti. Questo secondo il Kenia e alcuni ambientalisti. Secondo la logica invece, quello che il Kenia...

Read more »

Pessimismo libertario

aprile 23, 2016
By

Di seguito un post estremamente pessimista sul libertarismo. Come sapete esiste una sola legge che regola il comportamento di un libertario (infatti non abbiamo bisogno di 10 Comandamenti, di enormi e vetuste Costituzioni, di centinaia di Hadith ecc.), il Principio di non aggressione (anche conosciuto con l’acronimo inglese NAP). Questo assioma di non-iniziazione della violenza è alla base di tutto il pensiero libertario. Viene prima di tutto, prima di qualsiasi altra considerazione, prima di qualsiasi emozione, prima di tutti...

Read more »

6 Comments

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.