Economia

Dalla legalizzazione delle droghe chi vince di più: l’individuo o lo Stato?

gennaio 6, 2014
By
index(2)-152536722

Le immagini delle file chilometriche sotto la neve del Colorado di questi giorni hanno fatto il giro del mondo. Dal primo Gennaio anche il Colorado si aggiunge al numero di stati che legalizzano la marijuana, una tra le sostanze psicotrope più sicure che esistano. Sembra incredibile che uno stato possa decidere cosa gli individui possano utilizzare oppure no. Vi potrei fare tutto un pippone sugli effetti del tetraidrocannabinolo (THC) comparati con, per esempio, etanolo o nicotina, due sostanze che...

Read more »

4 Comments

Come lo Stato distrugge il progresso tecnologico

dicembre 16, 2013
By
558085_10153582846890713_1953556724_n

Ci sono una marea di esempi di come lo Stato mini alla radice il progresso tecnologico e scientifico: basti pensare ai brevetti, all’IVA che università, istituti di ricerca pubblici e privati devono pagare su qualsiasi materiale di consumo o strumentazione, tassando certe tecnologie o limitandone l’uso ecc. Ma oggi vorrei soffermarmi sulle leggi “progressicide” che il nostro amato parlamento ha votato recentemente. Ecco una sfilza di esempi freschi freschi: 1) l’onorevole Boccia si è fatto promotore della cosiddetta webtax,...

Read more »

3 Comments

Ma quanto è caro il Brasile!

dicembre 5, 2013
By
images

Ad un’ora dall’atterraggio all’aeroporto di San Paolo la voce del comandante entra nelle menti ancora assonnate dei passeggeri: potete portare in Brasile solo oggetti del valore inferiore ai 500 dollari. Il brasiliano affianco a me si incazza, metà in portoghese metà in inglese: “Ma come è possibile! Perfino un telefonino, un PC o un orologio possono costare come e addirittura più di 500 dollari!”. Tutti i brasiliani sull’aereo hanno sguardi che vanno dall’incazzato al “facciamo finta di niente”. La...

Read more »

1 Comment

Lo Stato lotteria

novembre 25, 2013
By
lotteria-italia-palline

Da più parti nella galassia libertaria ho sentito inviti a non comprare i biglietti della lotteria o i gratta e vinci. Motivo? Comprare i “giochi dello Stato” equivale a far ingrassare il Leviatano. Ho sempre storto il naso contro questo accanimento. Certo, tutto ciò che fa ingrassare il Leviatano è eticamente sbagliato ma siamo sicuri che sia la cosa peggiore che lo Stato fa? Se ci pensate bene infatti il gioco d’azzardo è l’unico modo con cui lo Stato...

Read more »

7 Comments

Il socialismo capitalistico delle Olimpiadi (e dei mondiali di calcio)

novembre 15, 2013
By
images

Se c’è una cosa che mi ha colpito della mia breve permanenza in Brasile di alcune settimane fa è stato l’incontro/scontro di un paese “work in progress”, ovvero di un paese cantiere. A partire dall’aeroporto di Sao Paulo che sembra un’immensa officina con camion stracarichi di terra fino alle nuove strade che nei sogni del governo dovranno collegare senza ingorghi le varie parti della città. Il mio amico Anderson appena atterro mi dice che  “è tutta finta per far...

Read more »

Quando lo Stato favorisce le grandi banche: POS e limite 1000 euro contanti

novembre 4, 2013
By
pos

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un post inviatoci da Claudio Hutte. La recente proposta del ministro Fabrizio Saccomanni di abbassare sotto i 1000 euro la soglia di legalità delle transazioni in contanti con l’ipotesi pretesa di sconfiggere l’evasione fiscale è un buon esempio di stupidità del costruttivismo sociale interpretato dai socialisti italiani. Faccio notare che tra essi considero molti che in Italia si dicono (e forse addirittura si credono) “liberali”, perciò qualifico la proposta di Saccomanni nella categoria del costruttivismo...

Read more »

3 Comments

Il nazionalismo, il più grande nemico della libertà

settembre 30, 2013
By
107_26

“Nationalism teaches you take pride in shit you haven’t done and hate people you’ve never met.” Doug Stanhope Se c’è una cosa che l’affaire Telecom Italia-Telefonica ci insegna è che il nazionalismo è una delle cause più importanti nel processo di limitazione delle libertà personali. Mi pare incredibile che il semplice fatto che un’azienda sia dentro un territorio occupato temporaneamente da uno Stato possa scatenare così tante reazioni viscerali nella popolazione e soprattutto nei governanti. Se Telecom fosse stata...

Read more »

Contro il profitto, contro il progresso

settembre 25, 2013
By
Ed-Miliband-006

Ieri il leader del Labour britannico Ed Miliband si trovava a Brighton per un importante convegno del suo partito. Il discorso di Miliband mi ha offerto il pretesto per scrivere questo post. Infatti la proposta del Labour per risalire al potere è quella in sostanza di avere più Stato e meno libero mercato. Non è una novità certo ma in un periodo di crisi economica così epocale ci saremmo aspettati meno retorica socialista è più buon senso. Il cavallo...

Read more »

28 Comments

Perché prendersela con l’immigrato è sbagliato – parte II

agosto 21, 2013
By
illegal immigrant sign

Abbiamo visto come le orde di polacchi in UK di 10 anni fa si siano rivelate una bolla emozionale da manuale. E abbiamo visto come il mercato e le sue regole di domanda-offerta abbiano risolto alla radice il potenziale problema selezionando la manodopera indispensabile e scoraggiando chi invece non aveva alcuna esperienza lavorativa o voglia di lavorare. Ma non è tutto rose e fiori ovviamente. Ci sono infatti tanti polacchi -e insieme a loro decine di migliaia di immigrati...

Read more »

2 Comments

Perché prendersela con l’immigrato è sbagliato – parte I

agosto 20, 2013
By
Immigrant Family

ITV News delle 19:00 sul canale britannico ITV. Il giornalista con perfetto accento britannico (received pronunciation) ma evidentemente mediorientale di seconda generazione lancia il servizio di Jasmine (che veste un hijab molto chic) che in un quartiere di Londra intervista i “locali” riguardo all’invasione di rumeni in UK. Mohammed per esempio, proprio fuori dall’uscio della sua macelleria halal, si lamenta con perfetto accento britannico dei nuovi arrivati rumeni che secondo le sue testuali parole “stanno invadendo il Regno Unito,...

Read more »

6 Comments

Panchine anarchiche

luglio 26, 2013
By
jonathon-stott-bench-10403059-3618272

Quello che mi colpisce di più del Regno Unito è che spesso le scelte di molti governanti locali sono improntate al privilegiare l’iniziativa privata piuttosto che quella pubblica. Mi spiego: se c’è da costruire una rotonda, un ponte, una stazione qualsiasi cosa di rilevanza pubblica nel Regno si cerca in tutti i modi di coinvolgere i privati per il loro finanziamento. Risultato è che molte opere pubbliche sono finanziate da compagnie private, società o perfino dalla stessa comunità locale...

Read more »

2 Comments

I dipendenti pubblici non pagano le tasse, per definizione

giugno 21, 2013
By
Andrea-Zucchi

Riguardando questo video tratto da un’intervista ad Andrea Zucchi mi è tornato in mente questo post che scrissi un anno fa proprio sulla questione del pagamento delle tasse da parte dei dipendenti pubblici con citazioni da Hoppe a Rothbard. Andrea Zucchi molto più semplicemente spiega come basti che per assurdo i dipendenti pubblici diventino il 100% della forza lavoro e magicamente le “tasse” che pagano dopo un paio di anni non esisterebbero più. Svanite insieme ai loro stipendi che...

Read more »

13 Comments

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.