Economia

Contro il profitto, contro il progresso

settembre 25, 2013
By
Ed-Miliband-006

Ieri il leader del Labour britannico Ed Miliband si trovava a Brighton per un importante convegno del suo partito. Il discorso di Miliband mi ha offerto il pretesto per scrivere questo post. Infatti la proposta del Labour per risalire al potere è quella in sostanza di avere più Stato e meno libero mercato. Non è una novità certo ma in un periodo di crisi economica così epocale ci saremmo aspettati meno retorica socialista è più buon senso. Il cavallo...

Read more »

28 Comments

Perché prendersela con l’immigrato è sbagliato – parte II

agosto 21, 2013
By
illegal immigrant sign

Abbiamo visto come le orde di polacchi in UK di 10 anni fa si siano rivelate una bolla emozionale da manuale. E abbiamo visto come il mercato e le sue regole di domanda-offerta abbiano risolto alla radice il potenziale problema selezionando la manodopera indispensabile e scoraggiando chi invece non aveva alcuna esperienza lavorativa o voglia di lavorare. Ma non è tutto rose e fiori ovviamente. Ci sono infatti tanti polacchi -e insieme a loro decine di migliaia di immigrati...

Read more »

2 Comments

Perché prendersela con l’immigrato è sbagliato – parte I

agosto 20, 2013
By
Immigrant Family

ITV News delle 19:00 sul canale britannico ITV. Il giornalista con perfetto accento britannico (received pronunciation) ma evidentemente mediorientale di seconda generazione lancia il servizio di Jasmine (che veste un hijab molto chic) che in un quartiere di Londra intervista i “locali” riguardo all’invasione di rumeni in UK. Mohammed per esempio, proprio fuori dall’uscio della sua macelleria halal, si lamenta con perfetto accento britannico dei nuovi arrivati rumeni che secondo le sue testuali parole “stanno invadendo il Regno Unito,...

Read more »

6 Comments

Panchine anarchiche

luglio 26, 2013
By
jonathon-stott-bench-10403059-3618272

Quello che mi colpisce di più del Regno Unito è che spesso le scelte di molti governanti locali sono improntate al privilegiare l’iniziativa privata piuttosto che quella pubblica. Mi spiego: se c’è da costruire una rotonda, un ponte, una stazione qualsiasi cosa di rilevanza pubblica nel Regno si cerca in tutti i modi di coinvolgere i privati per il loro finanziamento. Risultato è che molte opere pubbliche sono finanziate da compagnie private, società o perfino dalla stessa comunità locale...

Read more »

2 Comments

I dipendenti pubblici non pagano le tasse, per definizione

giugno 21, 2013
By
Andrea-Zucchi

Riguardando questo video tratto da un’intervista ad Andrea Zucchi mi è tornato in mente questo post che scrissi un anno fa proprio sulla questione del pagamento delle tasse da parte dei dipendenti pubblici con citazioni da Hoppe a Rothbard. Andrea Zucchi molto più semplicemente spiega come basti che per assurdo i dipendenti pubblici diventino il 100% della forza lavoro e magicamente le “tasse” che pagano dopo un paio di anni non esisterebbero più. Svanite insieme ai loro stipendi che...

Read more »

13 Comments

Cassa integrazione: ovvero essere pagati senza lavorare con le tasse degli altri

giugno 19, 2013
By
013836-alitalia

La scia di suicidi dei piccoli imprenditori non accenna a finire. Perdere il lavoro, la propria azienda a causa di debiti, a causa del fisco o a causa delle commesse mai pagate dallo Stato. Sono questi i tanti motivi per cui un uomo può togliersi la vita. Ma non un uomo qualunque: per lo più sono piccoli imprenditori, quasi mai dipendenti e mai dipendenti pubblici. La crisi uccide chi non ha la protezione statale, chi non ha fatto patti...

Read more »

L’incivile diritto allo sciopero

giugno 17, 2013
By
newssciopero_generale

Mentre aspettavo il mio volo per Londra all’aeroporto di Nairobi la CNN trasmetteva sugli schermi della sala d’attesa le immagini dello sciopero dei dipendenti degli aeroporti francesi. Sullo schermo dei voli affianco a Parigi lampeggiava la scritta rossa Canceled. Centinaia di francesi passeranno la notte all’aeroporto di Nairobi e altre migliaia in centinaia di aeroporti nel mondo. Perfino il mio volo, che potrebbe sembrare non coinvolto dallo sciopero francese, verrà allungato di un’ora perché nessun aereo può attraversare i...

Read more »

1 Comment

La quotidiana battaglia contro lo Stato

maggio 30, 2013
By
euro-coins-and-banknotes

Mio malgrado sono stato protagonista la settimana scorsa di un episodio alquanto frustrante: ho passato alcuni giorni a combattere contro lo Stato italiano e ho perso ovviamente. Protagonista di questo episodio -oltre a me, la vittima- è la nuova norma sul limite di 1000 euro di pagamento e sulle regole antiriciclaggio italiane. Questa è la storia: dovevo fare un pagamento superiore ai 1000 euro ma potevo farlo solo con soldi liquidi non avendo un conto bancario in euro in...

Read more »

2 Comments

L’etica mercantile

maggio 17, 2013
By

L’Illustrazione Ticinese è un mensile gratuito che ogni famiglia del Canton Ticino si trova, appunto, mensilmente nella bucalettere. È popolare e leggera ma si trovano comunque cose interessanti; a me foresto e curioso delle lingue piace molto per esempio la rubrica in ticinese. Nell’ultimo numero di Maggio ho trovato però un articolo che mi ha fatto cadere le braccia, il mento e altre parti del corpo che non dirò per pudore. In un articolo intitolato “O la borsa o...

Read more »

1 Comment

Niente concorrenza, siamo svizzeri

maggio 10, 2013
By

Una delle cose che più mi irrita del costume italiano è quella di glorificare l’estero. Nei discorsi dei politici, dei giornalisti, degli opinion maker l’estero è una terra fatata nella quale va tutto bene e da usare per andare contro le idee dell’altra parte; “ah che provinciale che sei, all’estero non funziona così!“. La Svizzera ha un posto tutto suo nella “mitologia dell’estero”. Spesso è usata dagli amanti del libero mercato e del poco stato come metro di paragone...

Read more »

2 Comments

Dell’umana gente le magnifiche sorti e progressive (3)

maggio 7, 2013
By

Nel post precedente, in questa breve serie di riflessioni sulla crescita economica, si è accennato all’incremento di possibilità e di opportunità di fruizione della ricchezza che il progresso economico comporta. Questo aspetto resta spesso sottotraccia nelle discussioni su questo argomento poiché il ritmo con cui le innovazioni tecnologiche si susseguono, sebbene vertiginosamente accelerato rispetto al passato, è pur sempre abbastanza lento da far sì che non sia immediata la percezione dei cambiamenti indotti da esse nella nostra vita quotidiana....

Read more »

Dell’umana gente le magnifiche sorti e progressive (2)

maggio 3, 2013
By

Proseguo, in questo secondo post, la mia dilettantistica analisi dei complessi fenomeni che vengono evocati quando si parla genericamente di “crescita”. Una delle critiche che vengono mosse per ventilare l’ipotesi che, al di là delle apparenze, la crescita economica non sia un fenomeno complessivamente positivo è che la crescita del PIL mascheri una grave sperequazione nella distribuzione dei redditi, e che le condizioni complessive degli strati più bassi della popolazione siano peggiorati rispetto a una condizione di crescita minore,...

Read more »

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.