Economia

L’incivile diritto allo sciopero

giugno 17, 2013
By
newssciopero_generale

Mentre aspettavo il mio volo per Londra all’aeroporto di Nairobi la CNN trasmetteva sugli schermi della sala d’attesa le immagini dello sciopero dei dipendenti degli aeroporti francesi. Sullo schermo dei voli affianco a Parigi lampeggiava la scritta rossa Canceled. Centinaia di francesi passeranno la notte all’aeroporto di Nairobi e altre migliaia in centinaia di aeroporti nel mondo. Perfino il mio volo, che potrebbe sembrare non coinvolto dallo sciopero francese, verrà allungato di un’ora perché nessun aereo può attraversare i...

Read more »

1 Comment

La quotidiana battaglia contro lo Stato

maggio 30, 2013
By
euro-coins-and-banknotes

Mio malgrado sono stato protagonista la settimana scorsa di un episodio alquanto frustrante: ho passato alcuni giorni a combattere contro lo Stato italiano e ho perso ovviamente. Protagonista di questo episodio -oltre a me, la vittima- è la nuova norma sul limite di 1000 euro di pagamento e sulle regole antiriciclaggio italiane. Questa è la storia: dovevo fare un pagamento superiore ai 1000 euro ma potevo farlo solo con soldi liquidi non avendo un conto bancario in euro in...

Read more »

2 Comments

L’etica mercantile

maggio 17, 2013
By

L’Illustrazione Ticinese è un mensile gratuito che ogni famiglia del Canton Ticino si trova, appunto, mensilmente nella bucalettere. È popolare e leggera ma si trovano comunque cose interessanti; a me foresto e curioso delle lingue piace molto per esempio la rubrica in ticinese. Nell’ultimo numero di Maggio ho trovato però un articolo che mi ha fatto cadere le braccia, il mento e altre parti del corpo che non dirò per pudore. In un articolo intitolato “O la borsa o...

Read more »

1 Comment

Niente concorrenza, siamo svizzeri

maggio 10, 2013
By

Una delle cose che più mi irrita del costume italiano è quella di glorificare l’estero. Nei discorsi dei politici, dei giornalisti, degli opinion maker l’estero è una terra fatata nella quale va tutto bene e da usare per andare contro le idee dell’altra parte; “ah che provinciale che sei, all’estero non funziona così!“. La Svizzera ha un posto tutto suo nella “mitologia dell’estero”. Spesso è usata dagli amanti del libero mercato e del poco stato come metro di paragone...

Read more »

2 Comments

Dell’umana gente le magnifiche sorti e progressive (3)

maggio 7, 2013
By

Nel post precedente, in questa breve serie di riflessioni sulla crescita economica, si è accennato all’incremento di possibilità e di opportunità di fruizione della ricchezza che il progresso economico comporta. Questo aspetto resta spesso sottotraccia nelle discussioni su questo argomento poiché il ritmo con cui le innovazioni tecnologiche si susseguono, sebbene vertiginosamente accelerato rispetto al passato, è pur sempre abbastanza lento da far sì che non sia immediata la percezione dei cambiamenti indotti da esse nella nostra vita quotidiana....

Read more »

Dell’umana gente le magnifiche sorti e progressive (2)

maggio 3, 2013
By

Proseguo, in questo secondo post, la mia dilettantistica analisi dei complessi fenomeni che vengono evocati quando si parla genericamente di “crescita”. Una delle critiche che vengono mosse per ventilare l’ipotesi che, al di là delle apparenze, la crescita economica non sia un fenomeno complessivamente positivo è che la crescita del PIL mascheri una grave sperequazione nella distribuzione dei redditi, e che le condizioni complessive degli strati più bassi della popolazione siano peggiorati rispetto a una condizione di crescita minore,...

Read more »

Dell’umana gente le magnifiche sorti e progressive.

maggio 2, 2013
By

Quando si discute di crescita, o decrescita, economica mi sembra che molto spesso si diano ampiamente per scontati i presupposti della discussione. Si da per acquisito che si sappia dare il corretto significato all’idea di crescita e che se ne percepiscano tutte le implicazioni, sia positive che negative. Eppure non sono molto convinto del fatto che la maggior parte delle persone che sono affascinate dal decrescitismo abbia una percezione completa di tutto ciò che è collegato al fenomeno della...

Read more »

1 Comment

Evviva! Sempre più di vetro!

aprile 25, 2013
By

Il punto cruciale riguardo lo scambio automatico delle informazioni è: lo stato può, attraverso un completo scambio di informazioni, controllare ogni suo cittadino nei suoi conti bancari senza nemmeno un ragionevole sospetto di atti illeciti. Ne derivano due conseguenze. La prima è che i volume dei dati sarà così grosso che non si riuscirà a venirne a capo. Questo si è già palesato con gli “Offshore-Leaks” che hanno tenuto con il fiato sospeso i...

Read more »

1 Comment

Anatomia dei costi dei ministeri

aprile 24, 2013
By
Immagine1t

In questa infografica pubblicata da Linkiesta troviamo una interessante torta percentuale del costo dello Stato diviso per ministeri di competenza. Come possiamo vedere la maggior parte del denaro pubblico va al welfare (35%) seguito dall’economia (28%). Difesa e Giustizia sono al 2,7 e al 2,5% rispettivamente. Se avessimo potuto fare una infografica cento anni fa avremmo sicuramente visto una suddivisione delle percentuali molto diversa: in alto Difesa, Giustizia, Infrastrutture e poi tutto il resto. Certo, non è la scoperta...

Read more »

3 Comments

Bitcoin: come lo Stato può fermarli – Parte II

aprile 16, 2013
By
bitcoin_logo_flat_coin_star_by_carbonism-d3h79mu

Abbiamo visto come la rivoluzione Bitcoin sia una prospettiva molto eccitante per chi come i libertari è per la libertà dell’economia dalle grinfie delle elite statali. Le carattersitiche del Bitcoin – una valuta  anti-fiat, deflazionaria, decentralizzata e prodotta con metodo P2P – non potrebbero essere più entusiasmanti. Significa che lo Stato non può più controllare l’economia, non può più tassare, non può più inflazionare la moneta (la più grande criptotassa della storia), in poche parole lo Stato potrebbe scomparire...

Read more »

3 Comments

Bitcoin: una rivoluzione libertaria – Parte I

aprile 15, 2013
By
bitcoin_logo_flat_coin_star_by_carbonism-d3h79mu

Jeffrey Tucker si è buttato a capofitto su una nuova battaglia: la Bitcoin revolution. E quando Jeffrey appoggia una battaglia state certi che è una battaglia sacrosanta. No politician invented it. No central bank controls it. It has absolutely no political or bureaucratic vacuum. No social consensus came up with the idea. Its success or failure depends entirely on the market. It’s not even owned or controlled by a single corporation. Its value is not tied to any existing...

Read more »

12 Comments

Dipendere dal welfare dello stato crea solo altra povertà

aprile 3, 2013
By
article-2109526-11F44D99000005DC-94_634x422

Passeggiando per Brighton non è raro sfiorare ragazzi che al bordo della strada chiedono l’elemosina. Freddo, pioggia e indifferenza sembrano non disturbarli ma è solo una impressione superficiale. Eppure ogni cento metri non si possono non notare i cartelli sulle vetrine di negozi, ristoranti e pub come “Waiter wanted.” (cercasi cameriere, cercasi commesso). A dispetto della crisi di lavoro qui in UK ce n’è sempre. Lo dicono i numeri e lo dicono le decine di migliaia di stranieri che...

Read more »

17 Comments

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.