Economia

What should economists do?

gennaio 23, 2013
By
buchC6

“I want to argue that the “order” of the market emerges only from the process of voluntary exchange among the participating individuals. The “order” is, itself, defined as the outcome of the process that generates it. The “it,” the allocation-distribution result, does not, and cannot, exist independently of the trading process. Absent this process, there is and can be no “order.”… Individuals do not act so as to maximize utilities described in independently-existing functions. They confront genuine choices, and...

Read more »

The rational optimist

gennaio 14, 2013
By
Ridley Rational Optimist

‘We see in almost every part of the annals of mankind how the industry of individuals, struggling up against wars, taxes, famines, conflagrations, mischievous prohibitions, and more mischievous protections, creates faster than governments can squander, and repairs whatever invaders can destroy.’ ‘ Possiamo vedere ovunque negli annali dell’umanità come l’operosità degli individui, lottando contro guerre, tasse, carestie, scontri, dannosi divieti e ancor più dannose tutele, crei più velocemente di quanto i goveni possano dilapidare, e ricostruisca qualunque cosa degli...

Read more »

Gomorra di Stato

gennaio 11, 2013
By
w964

Leggendo questo articolo della BBC che ricapitola per sommi capi la situazione socio-economica-politica degli ultimi mesi in Italia mi sono imbattuto in questa frase del professor Marco Pagano (docente di economia all’Universtà di Napoli): “The Neopolitan mafia is known as the Camorra and, according to Marco Pagano, an economist at Naples University, their activities act as a tax and has a huge drag on the economy. “Protection money having to be paid by shopkeepers or manufacturing firms to the...

Read more »

103 Comments

LibertariaNation per Contante Libero

gennaio 8, 2013
By
1000_montessori

Forse le uniche persone che si rendono conto del vero valore del denaro contante sono i libertari. Il denaro contante, nonostante l’errore nixiano di sganciarlo dall’oro, rimane uno dei pochi strumenti per poter “comprare” (è il caso di dirlo) un po’ di libertà. Libertà di non essere tracciati quando si compra o si vende, libertà di comprare qualsiasi oggetto senza dover aver paure che qualche funzionario statale possa poi schedarvi se in futuro quell’oggetto o servizio diventi illegale (pensate...

Read more »

5 Comments

L’effetto Depardieu sta funzionando

gennaio 7, 2013
By
depardieu_0

Prima delle feste ci eravamo occupati del caso Depardieu-Hollande e ci eravamo augurati che altri superricchi (e non solo) seguissero l’esempio di Depardieu, un inconsapevole eroe randiano. Ebbene, forse non si è avuto notizia di altri casi eclatanti ma ben due governi, quello belga e quello russo, hanno lanciato dei chiari messaggi di accoglienza per i rifugiati fiscali francesi. Certo da Putin non ce lo saremmo mai aspettati ma è comunque un buon segno. Significa che l’effetto Depardieu sta...

Read more »

38 Comments

Perché i politici non diventano più intelligenti?

dicembre 17, 2012
By

Inauguriamo l’era italiana del post 2.000 miliardi di debito pubblico (=politico) con una traduzione di un articolo di Kurt Schiltknecht dal numero del 13. dicembre del settimale svizzero Die Weltwoche. Tasse sempre più alte, più centralismo e intervento statale: questo è il trend fatale in politica economica. Perché i politici non diventano più intelligenti? “La storia insegna agli uomini che la storia non insegna agli uomini”, così ha detto una volta Gandhi. Si ricava questa impressione guardando lo sviluppo della politica...

Read more »

1 Comment

Come ti faccio fallire lo stato, ovvero Viva Depardieu!

dicembre 16, 2012
By
depardieu obelix

Gerard Depardieu straccia il passaporto francese e si sposta definitivamente in Belgio. La sua vendetta, dopo l’accusa da parte del governo Hollande di essere patetico e apatriotico (l’accusa di lesa lealtà alla patria va forte tra i socialisti di tutti i tempi) è clamorosa non solo in termini di immagine (la notizia sta facendo il giro del mondo) ma soprattutto per le perdite per lo stato francese. Come dice Depardieu “Me ne vado, dopo aver pagato in 2012, l’85%...

Read more »

10 Comments

Assicurazione sulla casa: un’altra criptotassa per il cittadino

dicembre 12, 2012
By
frana

Prima che Monti annunciasse le sue dimissioni il ministro Clini aveva annunciato la proposta di una assicurazione obbligatoria per la casa per la tutela contro le calamità naturali. “L’assicurazione obbligatoria si rende necessaria per consentire a chiunque viva o lavori nelle aree ad alto rischio idrogeologico di avere la certezza del risarcimento in caso di danni, per ridurre i costi dei premi assicurativi e per non gravare sulle tasche di tutti gli italiani.” Parole apparentemente condivisibili. Apparentemente. Vediamo perché....

Read more »

3 Comments

Incredibile: ora lo Stato tassa pure i click su internet

dicembre 5, 2012
By
Google3

Ci lamentiamo sempre del governo Monti in Italia ma dovremmo incominciare a dare una sbirciatina ai cugini d’Oltralpe che in fatto di socialismo sono degli esperti. Il governo Hollande sta incominciando la solita battaglia gaullista contro l’invasione straniera dei suo sacri confini e per vincere è pronta a tutto, perfino a tassare i click su internet. E’ notizia di qualche settimana fa che il governo sta pensando ad una tassa per i motori di ricerca come Google per ogni...

Read more »

La pressione fiscale in Italia in un grafico

novembre 22, 2012
By
20121121-094524

Ormai è da sfatare il mito che i paesi scandinavi siano “socialdemocrazie” con tassazioni altissime “ma con servizi pubblici da favola”. Non solo hanno servizi pubblici da favola ma hanno tassazioni medie rispetto ai veri paesi socialisti come l’Italia. Imbattibile ormai il Bel Paese ha come modello la Corea del Nord. Notare come neppure in Grecia si raggiunga la pressione fiscale che dobbiamo subire qui. Chissà perché c’è tanta evasione in Italia? Fonte qui.

Read more »

6 Comments

L’uragano che si vede e il disastro che non si vede

novembre 12, 2012
By
uragano-sandy-291-770x513

L’uragano Sandy è passato e negli USA si fanno i conti del danni stimati ora intorno ai 50 milioni di dollari. Qualcuno ha incominciato a gioire pensando che ora l’economia volerà a causa della ricostruzione. Gli stessi individui 60 anni fa pensavano che le economie tedesca, giapponese e italiana avessero beneficiato della distruzione e della successiva ricostruzione. Tanto vale distruggere tutto il mondo e ricostruirlo se questo è il prezzo che dobbiamo pagare per far andare avanti l’economia. Questa...

Read more »

2 Comments

Come gli stati plasmano le nostre società, parte 1: latte affare di Stato

ottobre 22, 2012
By
1

Prima che Pasteur inventasse il processo di sterilizzazione che prende il suo nome più di cento anni fa il consumo di latte liquido è stato molto raro se non addirittura inesistente in alcune popolazioni umane. Questo per due ragioni molto semplici: la prima era una questione d’igiene. Nonostante i concetti d’igiene, di carica batterica e di infezione da batteri fossero sconosciuti agli esseri umani prima di Koch e Pasteur, ci si rendeva conto che il latte liquido non era...

Read more »

12 Comments

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.