Dolce in Gabbia: come elusione diventa evasione

novembre 28, 2011 1 Comment
By

La settimana scorsa ha fatto molto scalpore la vicenda giudiziaria sulla presunta evasione fiscale di Dolce & Gabbana. In particolare a far scoppiare il caso sui giornali non è stato tanto che sia arrivato un ricorso in Cassazione dei precendentemente assolti Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I giornali erano più interessati invece ai messaggi su Twitter di Stefano che scriveva “E’ proprio vero che in Italia fanno quello vogliono… a loro piacimento… sarebbe meglio forse andarsene”. Seguito da...

Read more »

1 Comment

Storia del libertarismo in Italia: l’esperimento Claustrøføbia

novembre 25, 2011 No Comments
By

Da oggi incominceremo a pubblicare una serie di articoli sulla storia del libertarismo in Italia, non necessariamente in ordine cronologico, che sveleranno tante curiosità riguardo alla storia perduta del libertarismo in Italia. Una storia sugli eterni sconfitti schiacciati tra i socialismi di destra, sinistra e di centro. Incominciamo con riproporre un articolo sulla rivista sperimentale Claustrofobia che Domenico Letizia, studioso e attivista anarco-libertario e blogger, ci ha gentilmente concesso di ripubblicare. Claustrofobia fu un piccolo ma seminale esperimento libertario...

Read more »

Ordine signori, ordine!

novembre 24, 2011 5 Comments
By
Ordine signori, ordine!

A noi di libertariaNation gli ordini non piacciono tanto e questo si era capito. Uno di questi poi è sgradevole e antipatico perché va a toccare un aspetto davvero importante della vita, ossia comunicare e informare. Probabilmente l’ordine dei giornalisti non è il più nocivo per l’economia dello stato italiano, di sicuro è uno di quelli che sul lungo periodo ha contribuito di molto alla stagnazione della società italiana. Ieri Barbara Palombelli sul Foglio si è lanciata in una vibrante difesa dell’ordine dei giornalisti che si può riassumere...

Read more »

5 Comments

TANSTAAFL

novembre 23, 2011 No Comments
By

TANSTAAFL è il famoso acronimo per There ain’t no such thing as a free lunch (non esiste un pasto gratis) del romanzo di fantascienza libertaria La luna è una severa maestra di Robert Heinlein ed è il titolo che abbiamo scelto per questo post. Lo abbiamo scelto perché descrive al meglio uno dei principi base del libertarismo: ovvero che non esiste al mondo nulla che sia gratis. Per ottenere qualcosa bisogna saperselo guadagnare con il lavoro onesto. LibertariaNation vive...

Read more »

Il futuro non sarà mai come il passato

novembre 22, 2011 3 Comments
By

Il video che vedete qui sopra è tratto dal festival Libertopia 2011 che si è tenuto a Ottobre a San Diego in California. Chi parla è Stefan Molyneux, un blogger libertarian americano famoso per essere l’anima di Freedomain radio. Stefan è un presentatore che sa intrattenere il suo pubblico in maniera eccellente ma soprattutto dice cose veramente interessanti che prenderei come una sorta di manifesto anche per questo piccolo progetto come libertariaNation. Il titolo del suo discorso “The future...

Read more »

3 Comments

For Good and Evil

novembre 21, 2011 4 Comments
By

Diciamo la verità: ogni tanto i libertarian sembrano degli esaltati e dei monomaniaci. Sempre a pensare alle tasse, ai soldi che vengono loro estorti con la coercizione. Sempre a sbraitare contro lo stato che li deruba del frutto del loro lavoro, eccetera eccetera, la solita solfa. Ogni tanto vien proprio voglia di mandarli a quel paese e dir loro: get a life! I soldi non sono tutto nella vita, viene detto, e lo stato ha bisogno di sostentamento per...

Read more »

4 Comments

Gheddafi muore e Finmeccanica va in bancarotta

novembre 17, 2011 5 Comments
By

Dal titolo parrebbe una congettura azzardata ma a noi piace fare congetture azzardate perché sono quelle che fanno pensare di più. Sta di fatto che Finmeccanica, un’azienda con le mani in pasta nella politica italiana da decenni, aveva fatto investimenti milionari proprio col Colonnello Gheddafi con il beneplacito del governo Berlusconi (ovviamente a cosa serve un governo se non ad aiutare gli amici in difficoltà?). Al Marzo 2011 si parlava di 800 milioni di euro investiti in Libia. Prima...

Read more »

5 Comments

Intervista a Chiara Lalli

novembre 15, 2011 3 Comments
By

Da oggi incominceremo con una serie di interviste a personaggi che, nonostante non si possano definire strettamente libertari, hanno posizioni liberali o appoggiano molti principi dell’individualismo. Incominceremo con Chiara Lalli, docente di Logica e Filosofia della Scienza all’Università “Sapienza” di Roma, oltre che blogger per Bioetica. Il suo ultimo libro, C’è chi dice no. Dalla leva all’aborto, Come cambia l’obiezione di coscienza (Saggi), parla di obiezione di coscienza, della legge che la regolamenta e di come sia cambiata negli...

Read more »

3 Comments

Una questione di vita o di morte

novembre 14, 2011 10 Comments
By

Nello stato italiano la politica in generale e la vittoria alle elezioni politiche sono considerate una questione di vita o di morte per la propria parte e per le sorti dello stato in generale. Puntualmente ci si avvia alle consultazioni elettorali con lo spirito della sparatoria all’O.K. Corral e sia i politici che gli elettori usano parole di fuoco e immagini apocalittiche in caso di vittoria dell’altra parte. Ho sempre trovato bizzarro questo approccio e non lo considero propriamente sano. Con il ventennio...

Read more »

10 Comments

La causa della crisi greca spiegata con un solo grafico

novembre 10, 2011 12 Comments
By

Ormai il mantra degli indignados contro i banchieri, gli speculatori e i capitalisti avrà contagiato anche voi. E’ un meme, e come un mantra appunto, facile da ricordare, da ripetere e difficile da estirpare. Ma forse un singolo grafico e un po’ di buon senso possono far capire che le cause sono molto più varie e non si trovano a Wall Street ma nel vero centro nevralgico che tutti vorrebbero ancora più potente per arginare la crisi, ovvero il...

Read more »

12 Comments

Perché Obama è il più pericoloso presidente della storia degli USA

novembre 7, 2011 23 Comments
By

Anni fa quando ci furono le elezioni presidenziali americane non riuscii a prendere né le parti repubblicane né quelle democratiche. Mi pareva evidente infatti che tra i due schieramenti non ci fossero sostanziali differenze. In più consideravo ingenua la venerazione maniacale dell’intero mondo nei confronti di Barack Obama. Una venerazione basata sull’irrazionalità e sull’uso certosino della propaganda. Ma devo dire la verità, quando vinse Obama tirai un sospiro di sollievo e ne fui felice: niente più Bush, niente più...

Read more »

23 Comments

Remember Remember the 5th of November

novembre 5, 2011 No Comments
By

Read more »

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email


 

Iscriviti alla newsletter!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.